L'ambiente, un bene comune per le generazioni future

Salvatore Settis

L'ambiente, un bene comune per le generazioni future

sabato 26 maggio 2012, ore 12.00
piazza del Duomo
 euro 3.00

La tutela dell'ambiente, secondo alcune importanti sentenze, è un valore costituzionale primario e assoluto, che risulta dalla combinazione di due articoli della Costituzione: l'art. 9 sulla tutela del paesaggio e l'art. 32 sul diritto alla salute dei cittadini, come singoli e come collettività. Entrambi appartengono ai principi fondamentali dello Stato, e tracciano un perimetro che può e deve diventare, contro l'inerzia degli ignavi, il baluardo di una strenua difesa del nostro ambiente e del nostro paesaggio. Queste formulazioni si legano a nuove tendenze fra le quali due di speciale interesse: i diritti delle generazioni future e la nozione di comunità di vita. In esse è possibile rintracciare l'eco di antiche concezioni etiche, filosofiche e giuridiche come il bonum commune e la publica utilitas. È sotto la grande rubrica del "bene comune" che dobbiamo collocare non solo la tutela giuridica dell'ambiente, ma - quel che è più importante - la nostra responsabilità di cittadini.

Salvatore Settis è professore di Storia dell’arte e dell’archeologia classica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, di cui è stato Direttore. Visiting professor in varie università europee e americane, è stato direttore del Getty Research Institute di Los Angeles e presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali; è membro del consiglio scientifico dello European Research Council e del consiglio scientifico dell’Enciclopedia Italiana. Accanto ai suoi studi sull’arte antica e sulla tradizione classica, si è a lungo occupato di politiche dei beni culturali, con numerosi interventi scientifici e saggi. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Battaglie senza eroi (Electa, 1980); Italia S.p.A. L’assalto al patrimonio culturale (2002), Artisti e committenti fra Quattrocento e Cinquecento (2010), Paesaggio Costituzione cemento (2010), Azione popolare. Un manuale di autodifesa (2012) per Einaudi.

Programma
edit

Lingue