programma 2012

scarica il programma 2012 in pdf venerdì 25 maggio 2012 ore 17.30 - piazza del Duomo
Apertura
Ivano Paci, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia
Giulia Cogoli, Ideatrice e Direttrice di Pistoia - Dialoghi sull'uomo
Renzo Berti, Sindaco di Pistoia

2012 program

download 2012 program (pdf file) friday, may 25 - 2011 - 5.30 p.m. - piazza del Duomo
Opening ceremony
Ivano Paci, President of the 'Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Foundation'
Giulia Cogoli, designer and director of 'Pistoia - Dialogues on Man'
Renzo Berti, Mayor of Pistoia

1
venerdì 25 maggio 2012, ore 17.30
piazza del Duomo
 euro 0.00

Luigi Zoja, ha lavorato a Zurigo, New York e Milano come psicoanalista. È stato presidente del CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica) e presidente della IAAP, l'associazione che raggruppa gli analisti junghiani nel mondo, quindi presidente del Comitato Etico Internazionale della stessa. Ha insegnato presso il C.G. Jung Institut di Zurigo e l’Università dell’Insubria e tenuto corsi presso università e altre istituzioni in Italia e nel mondo. I suoi testi sono tradotti in quattordici lingue, tra i più recenti: La morte del prossimo (Einaudi, 2009); Giustizia e bellezza (2007), Contro Ismene. Considerazioni sulla violenza (2009), Al di là delle intenzioni. Etica e analisi (2011), Paranoia. La follia che fa la storia (2011) per Bollati Boringhieri; Centauri. Mito e violenza maschile (Laterza, 2010); Amare oggi (con Lidia Maggi, Il Margine, 2012). Ha vinto due volte il Gradiva Award, assegnato negli Stati Uniti alla saggistica psicologica.


edit
2
venerdì 25 maggio 2012, ore 19.00
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00

Marco Aime insegna Antropologia culturale all’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa Occidentale. Oltre ad articoli scientifici, ha pubblicato favole per ragazzi, saggi e testi di narrativa, tra cui: Le radici nella sabbia (EDT, 1999); Il primo libro di antropologia (2008), L’altro e l’altrove (con D. Papotti, 2012), La fatica di diventare grandi (con G. Pietropolli Charmet, 2014); Contro il razzismo (con G. Barbujani, C. Bartoli, F. Faloppa, 2016) per Einaudi; Il lato selvatico del tempo (Ponte alle Grazie, 2008); Verdi tribù del Nord (Laterza, 2012); Gli specchi di Gulliver (2006), Timbuctu (2008), Il diverso come icona del male (con E. Severino, 2009), Gli uccelli della solitudine (2010), Cultura (2013) per Bollati Boringhieri; La macchia della razza (2012), Etnografia del quotidiano (2014) per elèuthera; Tra i castagni dell'Appennino (con F. Guccini, 2014), Senza sponda (2015) per Utet, Dialoghi sull’uomo.

 


edit
3
venerdì 25 maggio 2012, ore 19.00
sala Maggiore Palazzo Comunale - piazza del Duomo, 1
 euro 3.00

Elena Pulcini è ordinario di Filosofia sociale presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Firenze. Da sempre interessata al tema delle passioni, dell’individualismo moderno e del legame sociale, si occupa dei possibili fondamenti emotivi di una nuova etica, proponendo un’innovativa filosofia della cura. È nel Comitato scientifico delle riviste: Iride, La società degli individui, Iris, Politica e società; tra i coordinatori del Seminario di Filosofia Politica (Firenze), del Seminario di Teoria Critica (Gallarate/Cortona), co-fondatrice del Seminario di Filosofia sociale (Firenze/Torino/Roma), vice-presidente del Bureau del MAUSS (Movimento Anti - Utilitarista nelle Scienze Sociali). Tra i suoi libri: L’individuo senza passioni. Individualismo moderno e perdita del legame sociale (2001), Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura (2003), La cura del mondo. Paura e responsabilità nell’età globale (2009) per Bollati Boringhieri; Invidia. La passione triste (il Mulino, 2011).


edit
4
venerdì 25 maggio 2012, ore 21.15
piazza del Duomo
 euro 3.00

Laura Boella insegna Filosofia morale all'Università Statale di Milano. Si è dedicata allo studio del pensiero femminile del ‘900, proponendosi come una delle maggiori studiose di Hannah Arendt, Simone Weil, Maria Zambrano e Edith Stein. Tra i suoi libri più recenti: Sentire l’altro. Conoscere e praticare l’empatia (2006), Neuroetica. La morale prima della morale (2008), Il coraggio dell'etica (2012) per Raffaello Cortina e Credere oggi (con Enzo Bianchi, Il Margine, 2012).

Gherardo Colombo è stato pubblico ministero presso la Procura di Milano sino al 2005, poi Giudice di Cassazione, e ha lasciato la magistratura nel 2007. Come pm ha condotto o collaborato a inchieste celebri: Loggia P2, il delitto Ambrosoli, Mani Pulite, Lodo Mondadori. Tra i suoi libri: Sulle regole (Feltrinelli, 2007); Democrazia (Bollati Boringhieri, 2011); Educare alla legalità (Salani, 2011); Il perdono responsabile (Ponte alle Grazie, 2011); Farla franca (con Franco Marzoli, Longanesi, 2012).


edit
5
venerdì 25 maggio 2012, ore 21.30
teatro Bolognini - Via del Presto, 5
 euro 3.00

Anna Bonaiuto ha recitato con i più grandi registi del teatro italiano, fra cui Ronconi, Servillo, Cecchi, Missiroli e le sue interpretazioni al cinema con Moretti, Corsicato, Avati, Cavani, Martone e Sorrentino sono indimenticabili. Tra i premi ricevuti: la Coppa Volpi a Venezia nel 1993, il David di Donatello e il Nastro d’argento nel 1995, il Premio Ubu nel 2003 come migliore attrice italiana.

Stefano Bartezzaghi (Milano, 1962) è docente di Semiotica e di Teorie della Creatività e direttore del master di giornalismo alla Iulm di Milano; collabora con la Repubblica e dirige Il senso del ridicolo, festival di Livorno sull’umorismo. Ha pubblicato diverse raccolte di giochi linguistici, enigmistici e letterari, e ha scritto la prima storia del cruciverba: L’orizzonte verticale (Einaudi, 2007, 2013). Ha curato e commentato la nuova edizione degli Esercizi di stile di Raymond Queneau, nella classica traduzione di Umberto Eco (Einaudi, 2001, 2008). Fra i suoi altri libri: L’Elmo di Don Chisciotte. Contro la mitologia della creatività (Laterza, 2009); Scrittori giocatori (2010), M. Una metronovela (2015) per Einaudi; Il falò delle novità. La creatività al tempo dei cellulari intelligenti (Utet, 2013); La ludoteca di Babele (Utet, Dialoghi sull’uomo, maggio 2016).


edit
6
sabato 26 maggio 2012, ore 11.00
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00

Salvatore Natoli, tra i principali esponenti del dibattito filosofico contemporaneo, è stato docente presso l'Università di Venezia. Attualmente insegna Filosofia teoretica all’Università Statale di Milano-Bicocca. Ha collaborato a molte riviste, tra cui Prospettive settanta, il centauro, Democrazia e diritto, Religione e società. Tra i suoi numerosi libri: L'esperienza del dolore (1986), La felicità (1994), Dizionario dei vizi e delle virtù (1996), Dio e il divino (1999), Stare al mondo (2002), Parole della filosofia o dell'arte di meditare (2004), Guida alla formazione del carattere (2006), La salvezza senza fede (2007), Il crollo del mondo (2009), Nietzsche e il teatro della filosofia (2011) per Feltrinelli; La felicità di questa vita (2001), Il buon uso del mondo. Agire nell’età del rischio (2010) per Mondadori; L’edificazione di sé. Istruzione sulla vita interiore (Laterza, 2010); I comandamenti. Non ti farai idolo né immagine (con Pierangelo Sequeri, il Mulino, 2011).


edit
7
sabato 26 maggio 2012, ore 12.00
piazza del Duomo
 euro 3.00

Salvatore Settis è professore di Storia dell’arte e dell’archeologia classica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, di cui è stato Direttore. Visiting professor in varie università europee e americane, è stato direttore del Getty Research Institute di Los Angeles e presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali; è membro del consiglio scientifico dello European Research Council e del consiglio scientifico dell’Enciclopedia Italiana. Accanto ai suoi studi sull’arte antica e sulla tradizione classica, si è a lungo occupato di politiche dei beni culturali, con numerosi interventi scientifici e saggi. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Battaglie senza eroi (Electa, 1980); Italia S.p.A. L’assalto al patrimonio culturale (2002), Artisti e committenti fra Quattrocento e Cinquecento (2010), Paesaggio Costituzione cemento (2010), Azione popolare. Un manuale di autodifesa (2012) per Einaudi.


edit
8
sabato 26 maggio 2012, ore 15.00
teatro Bolognini - Via del Presto, 5
 euro 3.00

Mark Anspach, antropologo, originario della California, vive tra Italia e Francia. Ricercatore al Centre de recherche en épistémologie appliquée (Parigi), ha studiato Economia e Scienze sociali alla Harvard University prima di conseguire un dottorato in Antropologia a Parigi e in Letteratura a Stanford con René Girard, di cui ha curato  raccolte di saggi. La sua ricerca è focalizzata sugli aspetti rituali della violenza e dello scambio, sui meccanismi sociali e cognitivi. Collabora con la rivista del MAUSS (Movimento Anti - Utilitarista nelle Scienze Sociali) e tiene un blog di analisi culturale sul sito americano www.imitatio.org. È autore di A buon rendere. La reciprocità nella vendetta, nel dono e nel mercato (2007) e coautore di Che cos’e il religioso? Religione e politica (2006) per Bollati Boringhieri; Cosa significa donare? (Guida, 2011).


edit
9
sabato 26 maggio 2012, ore 16.00
sala Maggiore Palazzo Comunale - piazza del Duomo, 1
 euro 3.00

Fabio Dei insegna Antropologia culturale presso l’Università di Pisa. Si occupa prevalentemente di epistemologia delle scienze sociali e di temi della cultura popolare e di massa nell’Italia contemporanea. Nel campo degli studi sul dono ha coordinato una ricerca di AVIS Toscana sulla donazione del sangue tra i cittadini migranti Il sangue degli altri. Culture della donazione fra gli immigrati stranieri in Italia (2007) e ha curato i volumi Culture del dono (con M. Aria, Meltemi, 2008) e Il dono del sangue. Per un’antropologia dell’altruismo (con M. Aria e G. L. Mancini, Pacini, 2008). Ha pubblicato: Ragione e forme di vita. Razionalità e relativismo in antropologia (con A. Simonicca, Franco Angeli, 1990); La discesa agli inferi: J. G. Frazer nella cultura del Novecento (Argo, 1998); Beethoven e le mondine. Ripensare la cultura popolare (2003), Antropologia della violenza (2005) per Meltemi. Di prossima pubblicazione Introduzione all'antropologia culturale (il Mulino, 2012).


edit
10
sabato 26 maggio 2012, ore 17.30
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00

Stefano Zamagni, economista, è stato Presidente dell'Agenzia per il terzo settore. Insegna Economia politica all'Università di Bologna e alla Johns Hopkins University, Bologna Center ed è presidente del Comitato Scientifico della Scuola Superiore di Politiche per la Salute, Università di Bologna. Socio dell'Accademia delle Scienze di Bologna e dell'Istituto Lombardo di Scienze e Lettere di Milano, è membro della New York Academy of Sciences. Nel 2010 ha ottenuto la laurea honoris causa in Economia dell’Università F. de Vitoria, Madrid. Nello stesso anno gli è stato conferito il Premio Giorgio La Pira per la pace. È autore di numerose pubblicazioni, tra cui: Microeconomia (con Flavio Delbono, 1999), Economia civile (con Luigino Bruni, 2004), La cooperazione (con Vera Zamagni, 2008), Avarizia. La passione dell'avere (2009), Libro Bianco sul Terzo settore (2011) per il Mulino; Economia ed Etica (con Nicola Curci, La Scuola, 2009); Famiglia e lavoro (con Vera Zamagni, San Paolo, 2012).


edit
11
sabato 26 maggio 2012, ore 18.30
piazza del Duomo
 euro 3.00

Enzo Bianchi è fondatore e priore della Comunità monastica di Bose. Ha insegnato Teologia biblica presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e ricevuto la laurea honoris causa in Storia della Chiesa dall’Università di Torino. Collabora con La Stampa, la Repubblica, Avvenire e Jesus. Nel 2008 ha partecipato al Sinodo dei Vescovi sulla Parola di Dio, come “esperto” nominato da papa Benedetto XVI. È membro dell’Académie Internationale des Sciences Religieuses (Bruxelles) e dell’International Council of Christians and Jews (Londra). Tra i suoi testi, ricordiamo: Ero straniero e mi avete ospitato (Rizzoli, 2006); Il pane di ieri (2008), Ogni cosa alla sua stagione (2010), L’altro siamo noi (2010) per Einaudi; Una lotta per la vita. Conoscere e combattere i peccati capitali (San Paolo, 2011); I comandamenti. Ama il prossimo tuo (con Massimo Cacciari, il Mulino, 2011); Credere oggi (con Laura Boella, il Margine, 2012).


edit
12
sabato 26 maggio 2012, ore 21.00
piazza del Duomo
 euro 3.00

Corrado Augias è giornalista, scrittore, autore e conduttore televisivo. Collabora con la Repubblica e dal 2003 conduce il programma culturale Le Storie - Diario italiano su Rai 3. Tra i suoi libri ricordiamo: I segreti di Roma (2005), Inchiesta su Gesù (con M. Pesce, 2006), Leggere. Perché i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi (2007), Inchiesta sul cristianesimo (con R. Cacitti, 2008), Disputa su Dio e dintorni (con V. Mancuso, 2009), I segreti del Vaticano (2010) per Mondadori; Il disagio della libertà (Rizzoli, 2012).

Virginio Colmegna, sacerdote, è stato direttore della Caritas Ambrosiana per undici anni (1993-2004), nominato dal Cardinale Martini, carica lasciata per dedicarsi alla Fondazione Casa della carità di cui è presidente. Tra i suoi libri: Cristiano di parola (con S. Landra, 2005), È bello per noi stare qui (con M. Mapelli, 2006) per il Centro Ambrosiano; Non per me solo (2011), Parole nuove per la politica (a cura di, con M. G. Guida, 2011) per il Saggiatore.


edit
13
Daniel Pennac e Stefano Benni
sabato 26 maggio 2012, ore 21.30
teatro Manzoni - Corso Gramsci, 107
 euro 3.00

Daniel Pennac, autore di grande inventiva, popolarissimo in Francia e in tutto il mondo, dopo un’infanzia vissuta tra l’Africa, l’Europa e l’Asia, è stato professore di francese in un liceo parigino. Insignito della Légion d'honneur nel 2005. Autore della serie di romanzi centrati sulla figura di Benjamin Malaussène e del saggio sulla letteratura Come un romanzo (1993), ha inoltre pubblicato, tutti per Feltrinelli, La fata carabina (1992), La lunga notte del dottor Galvan (2005), Diario di scuola (2008). In Francia è da poco uscito, per Gallimard, Journal d’un corps.

Stefano Benni, giornalista, scrittore, poeta, scrive per il teatro e ha recitato in numerosi spettacoli con musicisti jazz e classici da lui stesso allestiti. È ideatore della Pluriversità dell’Immaginazione e autore di romanzi di successo tradotti in trenta paesi, tra cui: Il bar sotto il mare (1987), La compagnia dei Celestini (1992), Bar Sport (1997), Le Beatrici (2011) per Feltrinelli; La traccia dell’angelo (Sellerio, 2011).


edit
14
domenica 27 maggio 2012, ore 10.30
teatro Bolognini - Via del Presto, 5
 euro 3.00

Maurizio Ferraris insegna Filosofia teoretica presso l’Università di Torino, dove dirige il LabOnt (Laboratorio di Ontologia). È editorialista di la Repubblica, direttore di Rivista di Estetica, condirettore di Critique e di Revue francophone d’estetique. Directeur d’études al Collège International de Philosophie, fellow dell’Italian Academy for Advanced Studies in America e della Alexander von Humboldt Stiftung Foundation, visiting professor all’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. Ha scritto più di quaranta libri tradotti in varie lingue, tra cui: Storia dell’ermeneutica (Bompiani, 1988); Estetica razionale (Raffaello Cortina, 1997); Dove sei? Ontologia del telefonino (Bompiani, 2005, Premio Filosofico Castiglioncello); Documentalità. Perché è necessario lasciar tracce (Laterza, 2009); Ricostruire la decostruzione. Cinque saggi a partire da Jaques Derrida (Bompiani, 2010); Filosofia per dame (2011), Anima e iPad (2011) per Guanda; Manifesto del nuovo realismo (Laterza, 2012).


edit
15
domenica 27 maggio 2012, ore 11.30
piazza del Duomo
 euro 3.00

Zygmunt Bauman, professore emerito presso le Università di Leeds e di Varsavia, è uno dei più autorevoli sociologi e pensatori critici a livello mondiale. I suoi studi vertono sugli aspetti salienti della società globalizzata, sui processi di individualizzazione, i mutamenti nella definizione del pubblico e del privato e le conseguenze filosofiche e morali del nuovo capitalismo; la sua definizione di “modernità liquida” ha influenzato la ricerca internazionale sulla sociologia e gli studi culturali. Tra le sue pubblicazioni: Individualmente insieme (Diabasis, 2008); La decadenza degli intellettuali (2007), Modernità e ambivalenza (2010) per Bollati Boringhieri; Modernità liquida (2002), Modus vivendi (2008), Paura liquida (2008), Consumo dunque sono (2008), Capitalismo parassitario (2009), L’etica in un mondo di consumatori (2010), Vite che non possiamo permetterci (2011) per Laterza; Mortalità, immortalità e altre strategie di vita (il Mulino, 2012).


edit
16
domenica 27 maggio 2012, ore 15.00
teatro Bolognini - Via del Presto, 5
 euro 3.00

Chiara Frugoni è stata docente di Storia medioevale all’Università di Pisa e Roma Tor Vergata e ha insegnato a Parigi. Nell’occuparsi di storia, il suo metodo è sempre stato quello di unire testi e immagini, considerandoli fonti di pari dignità. Tra i suoi libri, che sono stati tradotti nelle principali lingue europee, in giapponese e in coreano, ricordiamo: Francesco e l’invenzione delle stimmate (Einaudi, 1993, premio Viareggio); Storia di un giorno in una città medioevale (Laterza, 1997); Mille e non più mille. Viaggio fra le paure di fine millennio (con G. Duby, Rizzoli, 1999); Medioevo sul naso. Occhiali, bottoni e altre invenzioni medievali (2001), Una solitudine abitata: Chiara d’Assisi (2006) per Laterza; L’affare migliore di Enrico. Giotto e la cappella Scrovegni (2008), La voce delle immagini. Pillole iconografiche dal Medioevo (2010), Le storie di San Francesco. Guida agli affreschi della Basilica Superiore di Assisi (2010), Storia di Chiara e Francesco (2011) per Einaudi.


edit
17
domenica 27 maggio 2012, ore 16.00
sala Maggiore Palazzo Comunale - piazza del Duomo, 1
 euro 3.00

Luigino Bruni insegna Economia politica presso la facoltà di Economia all’Università Milano-Bicocca. È vicedirettore del CISEPS, vicedirettore del Centro interuniversitario di ricerca sull'etica d'impresa Econometica, direttore del corso di perfezionamento in Economia civile e non-profit, coordinatore del progetto Economia di Comunione e membro del comitato etico di Banca Etica, editorialista di Avvenire. La sua ricerca attualmente si è focalizzata sul ruolo delle motivazioni nei comportamenti economici e civili, sulle virtù del mercato, sull’evoluzione culturale, sull’economia civile e di comunione. Il suo libro Civil Happiness ha vinto il secondo premio ai Templeton Enterprise Awards (2008).Tra i suoi libri ricordiamo: Reciprocità (2006), L’ethos del mercato (2010) per Bruno Mondadori; Microeconomia (con Leonardo Becchetti e Stefano Zamagni, il Mulino, 2010); Le nuove virtù del mercato nell’era dei beni comuni (Città Nuova, 2012).


edit
18
domenica 27 maggio 2012, ore 17.30
piazza dello Spirito Santo
 euro 3.00

Marino Niola, antropologo della contemporaneità, insegna Antropologia dei simboli all’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli dove dirige il Laboratorio di ricerca sociale sulla dieta mediterranea. Le sue ricerche includono il rapporto fra tradizione e mutamento culturale nelle società contemporanee e la persistenza del mito nelle forme contaminate del mondo d’oggi. Fa parte del direttivo dell’AISEA (Associazione Italiana per le Scienze Etno-Antropologiche). È editorialista di la Repubblica e su il venerdì di Repubblica cura la rubrica Miti d’oggi. Collabora con Le nouvel Observateur, il caffè di Locarno, Il Mattino di Napoli. Tra le sue opere principali: Totem e ragù. Divagazioni napoletane (Pironti, 2003); Don Giovanni o della seduzione (L’Ancora del Mediterraneo, 2005); I Santi patroni (2007), Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina (2009) e Non tutto fa brodo (2012) per il Mulino.


edit
19
Alessandro Bergonzoni
domenica 27 maggio 2012, ore 18.30
piazza del Duomo
 euro 3.00

Alessandro Bergonzoni, prolifico e personalissimo autore e attore teatrale, ha al suo attivo tredici spettacoli, innumerevoli libri, trasmissioni radiofoniche e collaborazioni editoriali. Dal 2005 si avvicina anche al modo dell’arte figurativa dove, di fatto, fa coincidere la sua peculiare visione di artista in bilico tra visioni e scrittura. Al percorso artistico unisce sempre più frequentemente un interesse profondo per i temi legati al coma e alla malattia tenendo incontri anche in ambiti ospedalieri e accademici. Attualmente è in tour con il suo ultimo spettacolo Urge. Tra i suoi libri ricordiamo: È già mercoledì e io no (1992), Il grande Fermo e i suoi piccoli Andirivieni (1995), Opplero. Storia di un salto (1999) per Garzanti; Non ardo dal desiderio di diventare uomo finché posso essere anche donna bambino animale o cosa (Bompiani, 2005); Bastasse grondare (Scheiwiller, 2009).


edit

Lingue