contenuti


i libri dei Dialoghi

Per continuare il percorso iniziato durante il festival e fornire nuovi strumenti di riflessione in tutte le librerie italiane c'è la serie di libri Dialoghi sull’uomo, diretta da Giulia Cogoli, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e pubblicata da Utet.

edit
Novità
Aime, Bromberg, Favole, Nocenti, Olivero Ferraris, Piperno, Rovatti, Zoletto
L'Umanità in Gioco

Ogni giorno partecipiamo a un gioco: quando ci muoviamo in società, facciamo sport, leggiamo un libro; sono momenti ludici in cui cambiamo identità, recitiamo una parte o riproduciamo situazioni simboliche. Otto studiosi ci mostrano come il gioco sia un momento di crescita, capace di strutturare relazioni, creare luoghi di incontro e di sperimentazione educativa, definire legami sociali, affettività e appartenenze. 

Stefano Bartezzaghi
La ludoteca di Babele. Dal dado ai social network: a che gioco stiamo giocando?

Esiste una definizione unica di gioco? Stefano Bartezzaghi, fedele alla lezione dei suoi “padri giocatori” – da Umberto Eco a Giampaolo Dossena, da Johan Huizinga a Ludwig Wittgenstein a Roger Caillois –, ci mostra che quella del gioco è una dimensione screziata, molteplice, cadenzata da continue oscillazioni. Costantemente in bilico tra regole e libertà, tra realtà e finzione, il gioco è oscillante quanto pervasivo.

Leggi la scheda e acquista il libro

Marc Augé, Felice Cimatti, Giuseppe Civitarese e Sara Boffito, Adriano Favole, Alessandro Mendini, Daniel Miller, Francesco Remotti, Renato Kizito Sesana
Le case dell'uomo. Abitare il mondo

Attraverso otto agili ma dense variazioni sul tema dell’abitare, questi saggi ci aiutano a definire i contorni entro cui si muove un concetto complesso come quello della casa, che da un lato implica l’innata ricerca individuale della protezione e dell’intimità, ma dall’altro fa riscoprire il bisogno umano di condividere spazi e di convivere, che è anche quello, significativo, di saper accogliere l’altro.

Leggi la scheda e acquista il libro

Marco Aime
Senza sponda. Perché l'Italia non è più una terra di accoglienza

Migliaia di vite "senza sponda": sono quelle dei migranti che cercano rifugio nel nostro Paese, in fuga da bombardamenti e carestie. Marco Aime in questo pamphlet, agile e provocatorio, getta una luce nuova sui casi più tragici della nostra attualità grazie agli strumenti dell'antropologia. Se "indifferenza" significa scegliere di non scegliere, l'unica scelta che ci rende davvero umani è la decisione di non voltare lo sguardo e aprirci invece all'altro, al diverso, allo straniero.

Marco Aime, Matteo Aria, Laura Bosio, Remo Bodei, Alain Caillé, Adriano Favole, Serge Latouche, Luca Serianni
L’arte della condivisione. Per un'ecologia dei beni comuni

Otto pensatori italiani e stranieri riflettono sulla condivisione, in un momento in cui la crisi economica impone un ripensamento profondo del nostro vivere insieme. Un saggio sullo sharing – come la rete ci ha insegnato a chiamare la condivisione – che può diventare un'opportunità per ridefinire il nostro presente e una strategia per affrontare il futuro.

Marco Aime, Francesco Guccini
Tra i castagni dell'Appennino. Conversazioni con Francesco Guccini

Marco Aime e Francesco Guccini intraprendono assieme un viaggio nella memoria, un percorso suggestivo fra Pàvana, i boschi dell’Appennino e i paesaggi che il grande cantautore rievoca raccontando i suoi ricordi più personali, ma anche la sua storia artistica, con ironia e un pizzico di malinconia. 

Eva Cantarella
Ippopotami e sirene

Fra le sirene ammaliatrici da cui Ulisse deve fuggire e gli ippopotami del Nilo che Erodoto racconta con curiosità agli Ateniesi, Eva Cantarella ci insegna a ricostruire una mappa dell'incontro e dello scontro fra civiltà e barbarie, di mondi diversi che imparano a conoscersi, e del percorso che l'uomo compie alla ricerca dell'uomo. Una ricognizione avvincente e rigorosa tra le pagine più evocative di Erodoto e Omero per farli dialogare sul tema del viaggio.

Marco Aime, Arjun Appadurai, Allan Bay, Attilio Brilli, Gabriella Caramore, Adriano Favole, Paolo Rumiz
L'oltre e l'altro

Perché gli uomini hanno da sempre l’impulso di viaggiare? Forse perché il viaggio, lo spaesamento, l’incontro con l’altro trasformano l’individuo e la sua percezione, aprendolo a diverse visioni del mondo, che si nutrono della cultura di origine di ogni viaggiatore e di quella di approdo. Il viaggio – metaforico e reale, interiore ed esteriore – è il terreno su cui si confrontano in questo volume sette grandi pensatori contemporanei.

Marco Aime, Stefano Bartezzaghi, Zygmunt Bauman, Laura Boella, Salvatore Natoli, Marino Niola, Stefano Zamagni, Luigi Zoja
Dono, dunque siamo

Dono, dunque siamo. Otto buone ragioni per credere in una società più solidale propone le riflessioni di otto tra i più brillanti pensatori e studiosi contemporanei sull’essenza profonda della società e sulla natura stessa dell’uomo. L’opposizione tra un’idea di società basata sulla solidarietà e un mondo utilitaristico – così simile al nostro – non riguarda solo l’economia ma anche l’etica e la cultura nel suo complesso. 

Languages